La vision
  •       >

La vision

La Fabbrica del Vapore è uno spazio vivo, vivace, aperto e permeabile, fortemente milanese, ma di respiro internazionale, in cui tempo libero e cultura si intrecciano.
Laboratorio creativo e ricreativo rivolto ai giovani, Fabbrica è caratterizzata dalla forte interdisciplinarità delle attività promosse, è uno spazio aggregativo in cui andare in qualsiasi momento, per creare, partecipare, conoscere e condividere.

La vision dello spazio si compone di due elementi di pari rilevanza:

1. La Fabbrica del Vapore | una cerniera tra la formazione e il lavoro dei giovani artisti
Fabbrica è una proposta culturale d’avanguardia, dove sperimentare nuove forme di produzione nel campo delle arti, performative, visive, audiovisive multimediali e non solo. Un ecosistema dove i giovani artisti / produttori trovano accompagnamento e stimoli nel passaggio tra la fine della formazione e l’avvio della professione. La Fabbrica è un’opportunità per sperimentare un approccio positivo alla realtà, dall’apprendimento al lavoro, dal modo di usare il proprio tempo libero alla valorizzazione dei propri talenti, e si pone l’obiettivo della creazione di nuove aree di lavoro.

2. La Fabbrica del Vapore | uno spazio pubblico
Fabbrica è uno spazio del Comune di Milano aperto alla città, destinato alla cultura e all’aggregazione, che coinvolge i giovani sia come fruitori sia come produttori di contenuto culturale, performativo, artistico multidisciplinare, centrato sulla partecipazione attiva.
Uno spazio dove realtà diverse per attività, storia, esperienza, si contaminano e crescono insieme, per periodi più o meno brevi. La Fabbrica del Vapore favorire aggregazione e intrattenimento, in modo da incentivare la frequentazione anche da parte del pubblico, annullando le barriere tra il produttore e il fruitore del contenuto. 

La Fabbrica del Vapore è una location multifunzionale. 
Un tempo zona industriale (sede della storica ditta milanese Carminati Toselli), la Fabbrica del Vapore è stata ristrutturata, recuperata e destinata a un nuovo scopo, che proprio nel 2016 vedrà un forte rilancio.
Il luogo è facilmente raggiungibile grazie alla presenza di molteplici mezzi pubblici, dai tram alla metropolitana.
L'intera superficie è di circa 30.000 mq, quella utilizzabile di circa 14.000 mq, 7.000 destinati a progetti di associazioni residenti, 7.000 a mostre, spettacoli, ristoranti e servizi correlati, sempre sintonici con l’identità del luogo.
Presenta un cortile centrale, una grande agorà naturalmente aggregativa, e un edificio, chiamato "la Cattedrale", che collega i laboratori all'area ricreativa, adatto ai servizi culturali, alla condivisione e alle performance.

  • loading
  • loading