null Kyiv Review

Kyiv Review

dal 30 apr 2022 al 08 mag 2022
Spazio Messina

Mostra sensoriale con foto, video e slide show musicali che raccolgono la realtà emotiva che si vive nella città di Kyiv sospesa tra l’eco della guerra nelle regioni del Donbas, la difficoltà economica e la speranza in un futuro migliore.

Kyiv Review

La mostra, curata da Corinna Segre, raccoglie quasi duecento scatti fotografici, opera del fotografo ed artista lombardo Enzo Dell'Acqua, presentati in forma di stampe e slide show musicali. Brevi corridoi con stampe fotografiche e tre sale video compongono il percorso espositivo, accompagnato da musiche e brevi didascalie in quattro diverse lingue (Italiano, Ucraino, Inglese, Russo).

Alternandosi in brevi corridoi e sale dedicate alle video proiezioni, gli scatti e le realizzazioni video colgono la realtà emotiva che si vive nella città di Kyiv sospesa tra l’eco della guerra nelle regioni del Donbas, la difficoltà economica e la speranza in un futuro migliore.

Gli scatti a colori e in bianco e nero punteggiano gli stati d’animo con l’intento di coinvolgere lo spettatore in un percorso sensoriale. I brani musicali di artisti italiani e americani, composti tra gli anni ’70 e ’80 del ‘900, completano la mostra accompagnando le fotografie quasi fossero stati scritti appositamente come didascalie, a sottolineare l’incredibile somiglianza della giovane nazione ucraina con la situazione occidentale ed in particolare italiana di quel periodo.

Inoltre, provocatoriamente, sono inserite nel percorso immagini di nudo femminile che ricordano le opere di maestri come Goya e Chagall, contrapposte a persone ritratte nella quotidianità delle strade di Kyiv. L’intento è di forzare lo spettatore a comprendere la vera realtà “scandalosa” di quegli scatti che ritraggono famiglie con le foto dei loro cari tra le mani, rapiti da una guerra insensata.

“Kyiv review” si differenzia dal panorama delle mostre fotografiche per particolarità e coinvolgimento, implementando la classica rappresentazione fotografica con strumenti audiovisivi che la avvicinano alla moderna multimedialità.

Inaugurazione venerdì 29 aprile ore 18.00