Parco Andrea Campagna (ex Parco Teramo Barona)

Informazioni

Municipio 6
Indirizzo: viale Faenza, via Campari
Ingresso libero
Come arrivare: bus 47 | 76
Superficie: 97.300 mq
Anno di realizzazione: 1970
Progettista: Ufficio Tecnico Comune di Milano

Cosa fare al parco

  • passeggiare
  • sosta e relax
  • correre e andare in bicicletta lungo i percorsi
  • giocare a bocce
  • campia da pallavolo e basket
  • orti urbani
  • chioschi mobili
  • servizi igienici mobili, anche per disabili, in primavera ed estate 
  • nel parco é presente l'AIF, Associazione Italiana Frisbee (e.mail: info@aif-frisbee.it)   

Il parco in breve

Il parco, un tempo chiamato Teramo, è nato agli inizi degli anni ’70 come polmone verde per gli abitanti dei nuovi quartieri sorti in quel periodo di forte espansione urbanistica.
Il parco oggi molto frequentato dai milanesi conserva numerose testimonianze del suo passato rurale, dai filari di alberi, ai piccoli corsi d’acqua un tempo utilizzati per le risaie, alle Cascine Boffalora, Boffaloretta e Battitacco, che sorgono nelle vicinanze.
Nel 2012 il parco è stato intitolato ad Andrea Campagna, poliziotto medaglia d’oro al merito civile, vittima del terrorismo.
Il parco è al centro di un importante intervento di riqualificazione che prevede la valorizzazione dei corsi d’acqua, una nuova viabilità con itinerari cicloturistici collegati al vicino Parco Agricolo Sud e la realizzazione di orti condivisi, un’area cani, aree gioco e campi sportivi.

Il parco fu progettato nel 1970 dall’Ufficio Tecnico Comunale per dotare la zona, oggetto di grande espansione urbanistica, di un’area verde che fosse, oltre che luogo di svago, anche punto d’incontro per gli abitanti dei nuovi quartieri. Il margine a nord è delimitato da una serie di orti urbani, mentre sul lato ovest, la Roggia Bartolomea fa da confine naturale al parco.

Nel passato questa era un’area agricola, dotata di una fitta rete di canali che prendevano acqua dai Navigli, Grande e Pavese; la composizione argillosa del terreno e la ricchezza d’acqua consentivano la formazione di ampie e fertili marcite.

E' previsto un intervento di riqualificazione per valorizzare i piccoli corsi d’acqua, in passato utilizzati per le risaie, e modificare i viali che daranno continuità alla nuova viabilità. Gli ampi spazi saranno movimentati da variazioni di pendenza e da percorsi che determineranno una divisione a zone, nelle quali sono previste aree sportive e aree gioco per bambini e ragazzi, differenziate per età e tema.

Le diverse zone saranno collegate da un percorso lungo il quale si svilupperanno tutte le attività. Attraverso alcuni itinerari, che partiranno dal Parco Andrea Campagna, sarà possibile praticare del cicloturismo con circuiti segnalati per ampie escursioni nel Parco Agricolo Sud.

Per maggiori informazioni sul progetto di riorganizzazione funzionale, consultare la sezione collegamenti.

Beni architettonici e manufatti

Testimonianze della precedente destinazione rurale della zona sono le Cascine Boffalora, Boffaloretta e Battitacco, che sorgono nei pressi del Parco.

Principali specie arboree

  • acero argentato (Acer saccharinum)
  • acero di monte (Acer pseudoplatanus)
  • betulla bianca (Betula pendula)
  • carpino bianco (Carpinus betulus)
  • frassino maggiore (Fraxinus excelsior)
  • noce del Caucaso (Pterocarya fraxinifolia)
  • olmo montano (Ulmus glabra)
  • pioppo cipressino (Populus nigra ‘Italica’)
  • platano comune (Platanus x acerifolia)
  • quercia rossa (Quercus rubra)
  • robinia (Robinia pseudoacacia)
  • storace americano (Liquidambar styraciflua)
  • tiglio argentato (Tilia tomentosa)
     

    Acqua e dintorni

    Lungo il lato ovest scorre la roggia Bartolomea che segna il confine occidentale del parco.

Gallery

Parco Andrea Campagna sfalcio differenziato
Parco Andrea Campagna area cani
Parco Andrea Campagna-campo bocce esistente

Aggiornato il: 22/07/2022