Cartabia, nuovi padiglioni contro il sovraffollamento

Roma, Ansa, 4 novembre 2021

Secondo il ministro della Giustizia "occorre aumentare anche le piante organiche del personale"

"Il sovraffollamento è un problema che persiste nelle nostre carceri ed è importante aprire gli occhi su questa situazione, per questo si sta intervenendo con molte ristrutturazioni utilizzando tutti i poteri acceleratori dati all'Amministrazione penitenziaria fino al 31 dicembre 2022; con i fondi complementari del Pnrr c'è la possibilità per la costruzione di nuovi padiglioni, un intervento che non riguarda solo le celle ma anche le aree trattamentali".
Lo ha detto il ministro il ministro della Giustizia, Marta Cartabia durante il Question Time al Senato.
Parlando del personale carcerario, il ministro ha ribadito che "è in grave carenza e sofferenza, la prima cosa che ho fatto è stata quella di riattivare i concorsi che erano stati congelati durante il periodo della pandemia, ho chiesto all'Amministrazione penitenziaria di pianificarli con cadenza annuale, e proprio in queste ore è in corso una trattativa per ottenere un aumento delle piante organiche".

Aggiornato il: 05/11/2021