Delega per la celebrazione di un matrimonio civile

Il Sindaco, quale Ufficiale di Governo, può delegare alla celebrazione del matrimonio le cittadine e i cittadini italiani che hanno i requisiti per l’elezione a consigliere comunale (iscrizione nelle liste elettorali del proprio Comune di residenza).

Le persone interessate alla celebrazione non devono trovarsi in rapporto di parentela o affinità con i nubendi.

("L’ufficiale dello stato civile non può ricevere gli atti nei quali egli, il coniuge, la persona a lui unita civilmente, i suoi parenti o affini in linea retta in qualunque grado o in linea collaterale fino al secondo grado intervengono come dichiaranti").

  • Sportello

Per ricevere la delega alla celebrazione di un matrimonio rivolgersi all'ufficio indicato di seguito almeno 30 giorni prima della celebrazione.

 

Accedi al servizio

Ufficio Matrimoni 
via Larga, 12 - primo piano
orario: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:00; martedì e giovedì anche dalle 14:00 alle 15:00

Per accedere al servizio è obbligatorio ritirare il numero di chiamata (codice MA) presso la Sala Atrio Stato Civile), situata sullo stesso piano.

DPR n. 396/2000, art. 1, comma 3; art. 6

Aggiornato il: 15/07/2022