null PA Valtellina - Individuazione dei soggetti competenti in materia ambientale, degli enti territorialmente interessati, dei soggetti funzionalmente interessati e dei singoli settori del pubblico interessati all’iter di valutazione ambientale strategica

PA Valtellina - Individuazione dei soggetti competenti in materia ambientale, degli enti territorialmente interessati, dei soggetti funzionalmente interessati e dei singoli settori del pubblico interessati all’iter di valutazione ambientale strategica ai sensi della direttiva 2001/42/ce e del d.lgs. n. 152 del 3 aprile 2006 e s.m.i., della proposta di Piano Attuativo “Zona speciale Farini - Unita’ 2 Farini – Valtellina”

Atto n. DD 11183 del 09/12/2021
DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE
Area Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica
DI CONCERTO CON:
• Area Risorse Idriche e Igiene Ambientale

OGGETTO
INDIVIDUAZIONE DEI SOGGETTI COMPETENTI IN MATERIA AMBIENTALE, DEGLI ENTI TERRITORIALMENTE INTERESSATI, DEI SOGGETTI FUNZIONALMENTE INTERESSATI E DEI
SINGOLI SETTORI DEL PUBBLICO INTERESSATI ALL’ITER DI VALUTAZIONE AMBIENTALE
STRATEGICA AI SENSI DELLA DIRETTIVA 2001/42/CE E DEL D.LGS. N. 152 DEL 3 APRILE 2006 E
S.M.I., DELLA PROPOSTA DI PIANO ATTUATIVO ZONA SPECIALE FARINI - UNITA’ 2 FARINI –
VALTELLINA.

Responsabile Procedimento L.241/1990 : Porta Marco - Area Pianificazione Urbanistica Attuativa e
Strategica

IL DIRETTORE (Area Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica)
VISTO

  • L'art. 107 del D. Lgs. 18/8/2000 n. 267 e s.m.i.;
  • l'art. 71 dello Statuto del Comune di Milano;
  • la Direttiva 2001/42/CE del 27/06/2001;
  • il D. Lgs. n. 152 del 03/04/2006 e s.m.i.;
  • l'art. 4 della L.R. 11/03/2005 n. 12 e s.m.i.;
  • la Deliberazione del Consiglio Regionale. n. VIII/351 del 13/03/2007;
  • la Deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/6420 del 27/12/2007;
  • la Deliberazione della Giunta Regionale n. VIII/10971 del 30/12/2009;
  • la Deliberazione della Giunta Regionale n. IX/761 del 10/11/2010;
  • la Deliberazione della Giunta Regionale n. IX/3826 del 25/07/2012;
  • il Decreto n. 13071 del 14/12/2010 della Direzione Generale Territorio e Urbanistica della Regione Lombardia di approvazione della circolare avente ad oggetto "L'applicazione della valutazione di piani e programmi - VAS nel contesto comunale".;

PRESUPPOSTO
Premesso che:

  • con istanza del 22.07.2021 (atti P.G. 0412476.E del 23.07.2021) è stata presentata, a firma di Coima SGR S.p.A Fondo “Coima Mistral Fund” e Coima S.r.l. in qualità di Proponente, proposta di Piano Attuativo per l’Unità 2. Farini-Valtellina della Zona Speciale Farini dell’Accordo di Programma ai sensi dell’art.34, D.Lgs n. 267/2000, per la trasformazione urbanistica delle aree ferroviarie dismesse, e in dismissione, site in Comune di Milano denominate: “Scalo Farini, Scalo Romana, Scalo e Stazione di Porta Genova, Scalo Basso di Lambrate, parte degli Scali Greco-Breda e Rogoredo, aree ferroviarie San Cristoforo”, in correlazione con il potenziamento del sistema ferroviario in ambito milanese, (cd ‘Scali ferroviari’), in attuazione del PGT vigente;
  • la disciplina del suddetto Accordo di Programma Scali Ferroviari, ratificato dal Consiglio Comunale in data 23 giugno 2017, approvato dalla Regione Lombardia in data 1 agosto 2017, e in norma transitoria nel PGT vigente ai sensi dell’art. 52.3 delle NA del PdR, prevede all’art. 2.6 delle Norme di Attuazione (Allegato F dell’ADP stesso) che l’attuazione delle Zone Speciali avvenga tramite Piano Attuativo ex art. 12, o altresì con il ricorso a Programmi Integrati di Intervento ai sensi degli artt. 87 e ss., della Legge Regionale n. 12/2005, esteso all’intera singola Zona Speciale o Unità d’intervento;
  • la Direttiva 2001/42/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’Unione Europea del 27/06/2001, il D. Lgs. n. 152 del 03/04/2006 e s.m.i. e la L.R. 11/03/2005 n. 12 e s.m.i. prevedono la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) di Piani e Programmi che possono avere un impatto significativo sull’ambiente, al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile e assicurare un elevato livello di protezione dell’ambiente;
  • il suddetto ADP è stato sottoposto a procedura di Valutazione Ambientale Strategica, il cui Parere Motivato finale decreta di “sottoporre i successivi singoli strumenti attuativi relativi alle Zone speciali dell’Accordo di Programma alle procedure di Valutazione Ambientale Strategica di cui al titolo II del D.Lgs 152/06 e s.m.i.”.

Dato atto che:

  • con Determinazione Dirigenziale n. 9758/2021 del 11.11.2021 il Direttore dell’Area Pianificazione Urbanistica Attuativa Strategica, in qualità di Autorità Procedente ha dato avvio al procedimento di Valutazione Ambientale Strategica della proposta di Piano Attuativo per l’Unità 2. Farini- Valtellina della Zona Speciale Farini;
  • con Determina Dirigenziale n. 7766/2021 del 23.09.2021 il Direttore dell’Area Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica, nella sua qualità di Autorità Procedente, ha individuato il Direttore dell’Area Risorse Idriche e Igiene Ambientale della Direzione Transizione Ambientale del Comune di Milano quale Autorità Competente per le procedure di Valutazione Ambientale Strategica e per le procedure di Verifica di assoggettabilità alla Valutazione Ambientale Strategica relative a tutti i Piani e Programmi di competenza dell’Area Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica;
  • in data 15.11.2021 è stata data comunicazione di avvio del procedimento mediante pubblicazione del relativo avviso sull’Albo Pretorio on line, sul sito web del Comune, sul sito SIVAS delle Regione Lombardia;

Precisato che:
il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica, così come definito dal D. Lgs. n. 152 del
03/04/2006 e s.m.i. e dai provvedimenti regionali in materia (DGR n. VIII/6420 del 27/12/2007, così come modificata ed integrata dalla DGR n. VIII/10971 del 30/12/2009 e dalla DGR n. IX/761 del 10/11/2010; DGR n. IX/3836 del 25/07/2012; Decreto n. 13071 del 14/12/2010 della Direzione Generale Territorio e Urbanistica della Regione Lombardia di approvazione della circolare avente ad oggetto “L’applicazione della valutazione ambientale di piani e programmi – VAS nel contesto comunale”), prevede che l’Autorità Procedente, d’intesa con l’Autorità Competente, individui e definisca:

  • i soggetti competenti in materia ambientale, gli enti territorialmente interessati, i soggetti funzionalmente interessati e i singoli settori del pubblico interessati all’iter decisionale;
  • le modalità di convocazione della conferenza di verifica/valutazione, di informazione e di partecipazione del pubblico, di diffusione e pubblicizzazione delle informazioni.

DETERMINA
1. di individuare, ai sensi dell’art. 12 comma 2 del D.Lgs. n. 152 del 03/04/2006 e s.m.i., nonché della D.G.R. n. VIII/6420 del 27/12/2007 e s.m.i., della D.G.R. n. IX/3836 del 25/07/2012 e del Decreto della Direzione Generale Territorio e Urbanistica della Regione Lombardia n. 13071 del 14/12/2010:
◦quali Soggetti competenti in materia ambientale, da consultare obbligatoriamente:

  • ARPA Lombardia – Dipartimento di Milano e Monza Brianza;
  • ATS – Città Metropolitana di Milano
  •  Soprintendenza Archeologica, Belle arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Milano

◦ quali Enti territorialmente interessati, da consultare obbligatoriamente:

  • Regione Lombardia
  • Città Metropolitana di Milano
  • Autorità di bacino del Fiume Po

◦ quali Soggetti funzionalmente interessati, da invitare alla conferenza di verifica:

  • Municipio 8
  • Municipio 9
  • Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC)
  • Ente Nazionale per l’Assistenza al Volo (ENAV)
  • ATO Città Metropolitana di Milano
  • Agenzia di Bacino del TPL del Bacino della Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia
  • Rete Ferroviaria Italiana S.p.A
  • FS Sistemi Urbani S.R.L.
  • Agenzia del Demanio
  • Accademia Di Belle Arti Di Brera
  • MM S.p.A.
  • A.T.M. S.p.A.
  • UNARETI S.p.A.

◦ quali Singoli settori del pubblico interessati all’iter decisionale:

  • Associazioni ambientaliste riconosciute a livello nazionale
  • Ordini e collegi professionali
  • Associazioni delle categorie interessate
  • Consorzi irrigui, di bonifica e di depurazione
  • Università ed Enti di ricerca
  • Soggetti gestori dei servizi pubblici operanti sul territorio di Milano
  • Singoli cittadini o associazioni di cittadini ed altre forme associate di cittadini che possono subire gli effetti della procedura decisionale in materia ambientale o che abbiano un interesse in tale procedura.

2. di dare atto che le modalità di svolgimento della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e le modalità di informazione e comunicazione sono definite secondo il percorso metodologico-procedurale di informazione e di partecipazione del pubblico, di diffusione e pubblicizzazione delle informazioni dettato dalle disposizioni regionali di determinazione procedurale di VAS di piani e programmi, di cui alla D.G.R. n. VIII/6420 del 27.12.2007 così come modificata ed integrata dalla D.G.R. n. VIII/10971 del 30.12.2009 e dalla D.G.R. 10.11.2010 n. IX/761 (Allegato 1: Modello generale); in particolare, si provvederà, tra l’altro a:

  • mettere a disposizione il Documento di Scoping (Rapporto Preliminare VAS), il Rapporto Ambientale e la Sintesi non Tecnica tramite pubblicazione sul sito web del Comune e sul sito web della Regione Lombardia SIVAS;
  • mettere, altresì, a disposizione la suddetta documentazione tramite deposito presso gli Uffici comunali di via Sile, 8 - 7° piano (Area Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica – Autorità Procedente) e 3° piano (Area Risorse idriche e Igiene Ambientale – Autorità Competente);
  • comunicare puntualmente la messa a disposizione del Documento di Scoping, del Rapporto Ambientale e della Sintesi non Tecnica unitamente alla proposta di Piano Attuativo ai Soggetti competenti in materia ambientale, agli Enti territorialmente interessati e ai soggetti funzionalmente interessati sopra citati;
  • acquisire elementi informativi, valutazioni e pareri in merito alla Valutazione Ambientale Strategica, indicendo, ai sensi degli artt. 14 e seguenti della L. 7.8.1990 n. 241 e s.m.i., una ‘Conferenza di Valutazione’, articolata in almeno due sedute, alla quale verranno invitati ad esprimersi i Soggetti competenti in materia ambientale, gli Enti territorialmente interessati e i Soggetti funzionalmente interessati;
  • redigere i verbali delle sedute della suddetta ‘Conferenza di valutazione’ e mettere a disposizione gli stessi tramite pubblicazione sui siti web del Comune di Milano e della Regione Lombardia (SIVAS);
  • raccogliere e valutare i contributi e le osservazioni che saranno trasmessi all’Autorità Procedente e/o all’Autorità Competente nel periodo di messa a disposizione;
  • mettere a disposizione il provvedimento contenente la decisione in merito alla VAS, mediante pubblicazione sul sito web del Comune di Milano e sul sito web regionale SIVAS.

IL DIRETTORE (Area Pianificazione Urbanistica Attuativa e Strategica)
Marco Porta (Dirigente Adottante)


IL DIRETTORE (Area Risorse Idriche e Igiene Ambientale)
Angelo Pascale (Resp. di concerto)

Pubblicato il: 12/01/2022