Parco Industria Alfa Romeo - Portello

Municipio 8
Ingresso: via  Don Luigi Palazzolo, Alcide De Gasperi
Orari: 7:00 - 22:00, orario estivo; per maggiori dettagli, consultare la sezione sottostante

Come arrivare: filovia 90/91
Superficie: 35.504 mq
Anno di realizzazione: 2012
Progettisti: Andreas Kipar, Charles Jencks, Land S.r.l.

Cosa fare al parco

  • 1 area giochi
  • passeggiare
  • sosta e relax
  • correre e andare in bicicletta

Il parco in breve

La linea curva è la caratteristica di questo parco. E' un giardino costituito da due collinette, la prima delle quali è percorsa da una spirale mentre l’altra presenta una concavità che protegge dal rumore il laghetto che racchiude. Sorto sull’area dismessa della casa automobilistica Alfa Romeo riprende il vicino parco  Monte Stella con le due collinette formate da detriti e con il riprodurre le forme del cerchio e della spirale.

Il parco é periodicamente sorvegliato dalle GEV, le Guardie Ecologiche Volontarie.

Il parco é plasmato in modo da creare un sistema di continuità con il vicino Monte Stella, la storica collina artificiale realizzata nel dopoguerra da Piero Bottoni. La volontà di stabilire legami con i luoghi e con i tempi della città e del suo territorio è la matrice stessa del progetto, composto da cerchi, archi e spicchi di luna così come le forme e finiture delle pavimentazioni.

Le direttrici spaziali di forma circolare costituiscono le linee di costruzione per le tre “sculture verdi” “Mound1”, “Mound2”, “Mound3”, le quali, con il piccolo giardino chiamato “Time Garden” e rappresentano le diverse scansioni del tempo: la Preistoria, la Storia, il Presente e il tempo individuale.

Dal punto di vista morfologico il parco si sviluppa a differenti quote recuperate attraverso un sistema di percorsi denominato “Time Walk”. In una prospettiva di più ampia relazione con la città, il parco Portello è anche parte di un sistema verde di percorsi ciclopedonali: i cosiddetti “Raggi Verdi” che, passando oltre le tangenziali, collegano il centro di Milano all’hinterland.

Storicamente occupa un'area su cui sorgeva lo storico stabilimento dell’Alfa Romeo ed è stato per questo motivo intitolato nel 2015  all’industria automobilistica che per 110 anni é stata l’anima produttiva del quartiere, ha dato lavoro a decine di migliaia di persone e ha contribuito allo sviluppo economico e sociale di tutta la città e del Paese.

Principali specie arboree

  • acero campestre (Acer campestre)
  • acero montano (Acer pseudoplatanus)
  • acero riccio (Acer platanoides)
  • carpino bianco (Carpinus betulus)
  • cedro (Cedrus spp.)
  • cipresso (Chamaecyparis spp.)
  • faggio (Fagus sylvatica)
  • farnia (Quercus robur)
  • liriodendro (Liriodendron tulipifera)
  • mirabolano (Prunus cerasifera)
  • pino bianco (Pinus strobus)
  • pino della Macedonia (Pinus peuce)
  • pino nero (Pinus nigra)
  • vite (Parthenocissus spp.).

Tra le specie arbustive

  • abelia (Abelia spp.)
  • alloro (Laurus nobilis)
  • bosso (Buxus sempervirens)
  • crespino rosso giapponese (Berberis thunbergii 'Atropurpurea')
  • eleagno (Elaeagnus spp.)
  • fotinia (Photinia spp.)
  • iperico (Hypericum calycinum)
  • lavanda (Lavandula spp.)
  • nandina (Nandina domestica)
  • sommaco (Cotinus spp.)
  • uva dell'Oregon (Mahonia aquifolium).

Ingresso

  • gennaio, febbraio e marzo: 7:00 -18:00
  • aprile e maggio: 7:00 - 20:00
  • giugno-settembre: 7:00 - 22:00
  • ottobre e novembre: 7:00 - 20:00
  • dicembre: 7:00 -18:00

Aggiornato il: 26/10/2022